PRESENTAZIONE

La Fondazione per il Libro, cos’è

La Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura è stata costituita a Torino nel 1999 per iniziativa di Regione Piemonte, Provincia di Torino e Città di Torino e non ha scopo di lucro.

Guida la Fondazione un Presidente in carica per tre anni. Dal giugno 2015 Presidente è Giovanna Milella.

Al vertice vi è un Alto Comitato di Coordinamento, guidato da un presidente e un co-presidente, rappresentati ogni anno a rotazione dal sindaco di Torino anche nella veste di sindaco della Città Metropolitana di Torino, e dal presidente della Regione Piemonte.

L'Assemblea dei Soci Fondatori vede i rappresentanti di Città di Torino, Città Metropolitana di Torino, Regione Piemonte e Aie - Associazione Italiana Editori.

Il Consiglio d'Amministrazione è formato da cinque componenti: il Presidente e i rappresentanti dei quattro Soci fondatori.



Obiettivi della Fondazione

La Fondazione non ha scopo di lucro e si propone di:

a) Promuovere conferenze, mostre, esposizioni, manifestazioni sul libro, sull’editoria, sulla comunicazione, in particolare il Salone Internazionale del Libro.

b) Promuovere ricerche, studi e documentazioni sul libro e sulla musica, nonché su tutto ciò che ad essi possa essere in qualche modo collegato. Provvedere altresì alla divulgazione dei risultati di ricerche e studi effettuati.

c) Promuovere attività per la formazione, la qualificazione e l’aggiornamento del personale addetto alla produzione, alla distribuzione, alla diffusione e alla valorizzazione del libro, della musica e degli altri strumenti di comunicazione e di formazione ad essi affini, con particolare attenzione alle problematiche indotte dall’utilizzo di nuove metodologie e tecnologie.

d) Collaborare a iniziative di singoli o di enti pubblici o privati che tendano a raggiungere gli stessi obiettivi, anche all’estero, in favore della cultura.

L’attività della Fondazione viene esercitata anche in collaborazione con partner e prestando a terzi la propria consulenza scientifica.



I progetti e le iniziative della Fondazione

La principale iniziativa promossa ogni anno dalla Fondazione è il Salone Internazionale del Libro di Torino: la piú importante manifestazione italiana nel settore editoriale e fra le maggiori a livello europeo.

Accanto ad esso, la Fondazione ha ideato, promuove, coordina e organizza ogni anno a Torino, in Piemonte e in tutta Italia numerosi progetti ed eventi culturali.

Ricordiamo qui i principali:

  • Portici di Carta (Torino, dal 2007, ottobre). Vedi paragrafo dedicato.
  • Salone Off 365 (Torino, dal 2014).
  • Coordinamento "Le Città del Libro" (territorio nazionale, dal 2013). Vedi paragrafo dedicato.
  • Sentieri e Pensieri (programma di incontri letterari, presentazioni e concerti a Santa Maria Maggiore, Val Vigezzo, dal 2013).
  • Exilles 2015. Il forte (programma estivo di spettacoli, concerti e incontri, con il Circolo dei lettori; Forte di Exilles, dal 2015).

La Fondazione inoltre collabora e presta il proprio supporto culturale, professionale e organizzativo alle seguenti manifestazioni:

  • Premio Mondello (Palermo-Milano, organizzato assieme alla Fondazione Sicilia, aprile).
  • Premio Casalini (dedicato ai carcerati scrittori, dal 2011).
  • Premio Italo Calvino (Torino, per opere letterarie inedite).
  • Lezioni Primo Levi (organizzate dal Centro Studi Primo Levi, Torino).

Fra i progetti ideati, coordinati o sostenuti dalla Fondazione negli anni precedenti e ora conclusi:

  • Musica 2000 (1999)
  • Umbria Libri (1999-2000)
  • Le manifestazioni celebrative e le sette grandi mostre del Centenario dell'Esposizione Internazionale d'Arte Decorativa Moderna - Torino 1902 (2002-2003).
  • La manifestazione di chiusura delle celebrazioni del cinquantenario della televisione italiana Luci del Teleschermo (2004-2005).
  • Mestieri in Mostra (2006-2007).
  • L’anno Unesco di Torino Capitale Mondiale del Libro (2006-2007).
  • Il salone della montagna Alpi 365 (2007 e 2009).
  • Il convegno Le Generazioni e i Luoghi (Sestrière, 2007).
  • Biennale del Libro di Viaggio (Arona, 2007 e 2008).
  • Dal Benessere al Bellessere (Acqui Terme, 2009).
  • Rotte del Mediterraneo (Forte di Fenestrelle, 2008).
  • La comunicazione, il sito web e l’evento inaugurale del WiMu. Museo del Vino al Castello di Barolo (2010).

  • Il Premio Salone Internazionale del Libro a Torino e sull’intero territorio del Piemonte), assegnato ad Amos Oz (2010) e Javier Cercas (2011).
  • Il Concerto per la Festa della Liberazione a Torino (25 aprile, 2009-2011).
  • La mostra 1861-2011. L’Italia dei Libri, contributo della Fondazione per il 150 dell’Unità d’Italia (Torino, Oval Lingotto 2011, e successivi riallestimenti alla Biblioteca Civica di Torino, Bari, Firenze, Palermo, Roma, Budapest).
  • Il ciclo d’incontri e la mostra per il 25 del Salone Internazionale del Libro La Città Visibile. Torino, 1988-2012>> (con il Circolo dei lettori di Torino, 2012).
  • La mostra Dall’idea al chiodo (Torino, 2013).
  • Leggere la città (Pistoia, 2013).
  • Casa Olimpia (Sestriere, 2006-2014).
  • Parco Culturale "Terre di Vino e di Riso" (province di Novara e Vercelli, 2010-2011).
  • Parco Culturale Piemonte Paesaggio Umano (Langhe, Roero, Monferrato, 2010-2014.
  • Montagne dal Vivo (programma di spettacoli in 74 località della montagna piemontese, 2013-2014).