PORTICI DI CARTA

Portici di Carta è un progetto realizzato dalla Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura insieme alla Città di Torino con il sostegno di Regione Piemonte e Fondazione CRT e Camera di Commercio di Torino.

L’ idea è quella di abbinare al libro un segno architettonico importante della città: i portici, che per 14 chilometri abbelliscono con eleganza il suo centro storico. È nata così dalla collaborazione fra i Presidi del Libro, i librai di Torino e Provincia, la Fondazione per il Libro, la Musica, la Cultura e la Città di Torino il progetto Portici di Carta, la più lunga libreria en plein air mai realizzata.

Suddivisa per aree tematiche, questa libreria «lunga un mondo» copre ambo i lati l’intero tratto di via Roma che collega Porta Nuova a Piazza Castello, per due chilometri complessivi. Accanto alla libreria trovano spazio alcuni corner in angoli storici di grande suggestione, che ospitano convegni, letture, incontri con gli autori, brevi momenti teatrali e musicali.

Ad animare Portici di Carta non sono stati soltanto le librerie di Torino e provincia che hanno promosso l’iniziativa, ma anche gli scrittori, gli insegnanti, i bibliotecari, i lettori e tanti volontari coinvolti. Per due giorni, i libri invadono letteralmente la città tanto da cambiarne la toponomastica: le vie del Libro Ritrovato, Storia locale, Passioni, Viaggi, Letterature, Scienza e Tecnica, Storia e Società, Ragazzi, Arti espressive, Spiritualità, la via delle Lingue, via del Gusto con decine di maestri cioccolatieri del Piemonte. Perché, come cita il claim della campagna, a Torino, la cultura è una passeggiata.

Flickr YouTube